PositivoVerticale-01
358000

BIO

Maria Cefalà è una pianista milanese e interprete del repertorio di J. S. Bach.

La sua difficile storia personale è profondamente legata al percorso artistico che ha intrapreso.

Anna Kravtchenko, la pianista che l’ha scoperta, ha detto di lei: “Maria è un’asceta del pianoforte.

Il suo talento e la sua assoluta devozione alla Musica fanno di lei un’interprete rara e soprattutto

vera, totalmente immersa in una solitaria ricerca; la sua visione di Bach tocca il cuore: teneramente

intima, raffinata, ogni volta piena di magia”.


Classe 1989, dopo un brillante percorso di studi e un diploma in pianoforte ottenuto col massimo

dei voti, Maria si trova costretta ad interrompere la carriera musicale. Schiacciata dall’eccessivo

carico di lavoro e dalle pressioni del mondo accademico, subisce infatti un tracollo fisico,

sviluppando una grave infiammazione alle braccia.

A causa delle continue sollecitazioni imposte da chi la segue nella crescita artistica, prosegue gli

studi per alcuni mesi finchè, non curata, l’infiammazione si aggrava e si cronicizza.

In ultimo, il dolore la costringe ad abbandonare definitivamente l’attività.

Non meno intenso è il trauma emotivo: per tre anni abbondanti non tocca più lo strumento e si

lascia alle spalle il mondo pianistico e musicale, rinunciando all’idea di una carriera.


Negli anni in cui non suona si dedica intensamente all’insegnamento, diventa Dottore magistrale in

Musicologia e si impegna a tempo pieno in un lungo percorso riabilitativo.

Il periodo di interruzione segna uno spartiacque definitivo nel percorso artistico di Maria e cambia

radicalmente il suo modo di fare Musica.

Non molto tempo dopo aver ripreso l’attività, viene notata dalla celebre pianista ucraina Anna

Kravtchenko, vincitrice a soli sedici anni del Concorso pianistico Busoni.

Quest’ultima vede un video in cui Maria interpreta una Toccata di J. S. Bach; le riconosce un talento

unico nell’esecuzione di questo repertorio, e la chiama a studiare con sé.

Tra le due si crea un forte legame, e dalla loro collaborazione nasce il Bach Project: sotto la guida

artistica di Anna, Maria sceglie di affrontare lo studio integrale delle opere per tastiera di J. S. Bach,

autore al quale sin dall’infanzia è legata profondamente. Sempre più si disinteressa al percorso

accademico tradizionale e si discosta dai suoi ambienti, abbandonando il mondo delle competizioni

e dei concerti per dedicarsi unicamente a uno studio solitario, lento e approfondito.

Nel 2017 porta a termine lo studio integrale delle Partite di J. S. Bach, al quale seguiranno tutte le

altre raccolte del compositore.

ASCOLTI

sfondo5

Nasce nel 2017 l’idea del Bach Project, studio integrale delle opere per tastiera

di J.S. Bach ad opera di questa giovane interprete italiana.

GALLERIA

502copia

"

Maria è un’asceta del pianoforte. Il suo talento e la sua assoluta devozione alla Musica

e al repertorio di J. S. Bach fanno di lei un’interprete rara e soprattutto vera.

"

5970470520430204584725545085024196560594V4A1400
5544725970524580200590434195024V4A1400508656047

CONTATTI

PositivoVerticale-01
NegativoVerticale-01
Steinwayxsito
griffaxsito
Web agency - Creazione siti web CataniaCreare un sito web